Ultima modifica: 9 Giugno 2020

E ANCHE QUEST’ANNO LA SCUOLA E’ FINITA..

Il 15 Marzo scorso abbiamo pubblicato una poesia di R. Piumini sul Coronavirus, oggi vogliamo ringraziare e salutare bambini, famiglie, docenti così… ARRIVEDERCI A PRESTO!

È stato un anno strano e confuso quello che si è appena concluso.Ci siamo trovati senza preavviso tutti distanti e senza sorriso.Niente più abbracci saluti e parole, nessuna carezza a scaldare il cuore.Non si è più sentita la campanella e nessuna giornata è stata bella. Abbiam lavorato in modo diverso e ognuno di noi si è sentito un po’ perso.Attraverso uno schermo ci siamo visti ma gli occhi di tutti eran più tristi. Gli amici, i parenti, la compagnia… abbiamo avuto di tutti la nostalgia. Ma anche in questo tempo sospeso son tante le cose che abbiamo appreso. In quel tempo passato e non troppo lontano sottovalutavamo un abbraccio o una stretta di mano. Ci sembrava tutto banale e scontato, a volte noioso e poco apprezzato. Oggi però è più chiaro per tutti che ci sono periodi più belli e più brutti e quelle che sembravano piccole cose in realtà si son rivelate grandiose. È stato un anno assai complicato che ci auguriamo non vada sprecato.

Facciamo tesoro di questa esperienza per ricordarci qual è della vita l’essenza…